Un'intervista con l'animal designer di Golden Kamuy

Parte del lavoro di Ryo Sumiyoshi è stata mangiare aringhe

 
Il sito ufficiale di Golden Kamuy sta rilasciando una serie di interviste con il cast e lo staff partendo con il character designer e procedendo, in questo articolo, con chi si è occupato degli animali, Ryo Sumiyoshi che sta lavorando all'anime sin dall'inizio.


È la prima volta che lavori su un anime. Raccontaci come sei stato coinvolto nel progetto.

Qualcuno dello staff era un fan di lunga data e mi ha chiesto se volessi occuparmi della progettazione degli animali per questo progetto. Hanno fatto un sacco di strada per giungere a una mostra che tenevo in Nara e ci siamo incontrati lì, il che mi ha condotto a lavorare al progetto.


Come ti sei sentito quando hai avuto questo lavoro?


Io amo gli animali e le creature viventi, sono tutto quello che ho sempre disegnato. Sono lieto che abbiano apprezzato il mio lavoro e che mi abbiano dato una possibilità di disegnare ciò che amo condividendolo con il mondo. È stata la possibilità di mettere l'esperienza di design acquisita con una vecchia compagnia in cui ho lavorato, sono stato dunque molto eccitato di cogliere l'offerta.


Raccontaci cosa hai provato quando hai letto il manga.


Sono sempre stato impressionato dalla passione di Mr.Noda di mischiare il normale con l'anormale per creare un'interessante storia. Ha ricercato la cultura e la vita quotidiana degli ainu e del periodo a un livello quasi inquietante (vuole essere un complimento). Ha dunque fatto in modo di trasformare tutto questo in un lavoro di intrattenimento, di finzione, senza dover lasciare elementi indietro. La sua passione per il progetto è paurosa e, dato che ho letto ogni numero, il peso assoluto del lavoro era troppo per poter semplicemente apprezzarlo.



Ci sono molti animali in questo show. Quanto è farina del tuo sacco?


Ero molto entusiasta di avere la possibilità di disegnare ogni animale scuoiato e indossato! ma tristemente qualcun altro aveva già quel ruolo. Comunque mi sono cimentato in tutti gli animali maggiori della storia. mammiferi, uccelli, pesci, avevo l'incarico di occuparmi di tutto ciò. È stato davvero divertente.


Raccontaci quale è stato il primo animale con cui hai iniziato.


Retar e l'orso. È necessario, sfortunatamente, buttare giù i personaggi principali all'inizio del procedimento. Ma guardando indietro necessitavo di tempo per curare la forma e le espressioni, e di mio già stavo facendo ricerche su cui mi impegnavo molto, di certo con senno di poi qualcosa lo avrei fatto diversamente. Dopo che questo lavoro di design è stato fatto ero in grado di generare delle immagini chiave per i titoli di coda dove ho fatto del mio meglio per risolvere questi problemi. Spero tu sia ansioso di vederlo.



Quali elementi rivestirono un'importanza particolare quando stavi lavorando al design?


In Golden Kamuy gli animali e le loro azioni sono importanti. Non sono davvero bravo con gli animali veri così sono tornato a studiarne la muscolatura e lo scheletro. Per il mio lavoro posso nascondere all'osservatore le parti che non comprendo o di cui non sono certo, ma questa volta non ho potuto. Ho fatto di tutto per tenere da parte il mio stile personale, piuttosto che farlo interferire con il lavoro.


Non puoi disegnare gli animali perfettamente come sono, ma al contempo non puoi deformarli come faresti in un comune manga o anime. Devi rappresentare come gli animali che Asirpa e Sugimoto vedono apparivano a loro in quel tempo e portarli alla vita nell'anime. Mi sono anche molto impegnato a non far perdere, col movimento, il fascino dello stile originale del manga. È stato difficile, ma anche molto divertente. Quando è stata fatta una nuova ripresa da Mr.Noda ero davvero eccitato e ho imparato molto.


Quali sono state le parti difficili?


Aringhe... Aringhe. È stato particolarmente arduo trovare del materiale di riferimento. Non è stato così difficile con gli animali più famosi, ma quando ho avuto bisogno di un faccia a faccia con un'aringa non ci sono riuscito. Non sembravano esistere riferimenti. Ho comprato enciclopedie di pesci e libri di cucina, ma quasi tutti contenevano scatti laterali, nessuno di fronte o in altre prospettive. Ho pensato di usare un altro tipo di pesce serra al suo posto, ma lo spessore intorno alla testa e la disposizione degli occhi sono unici e sarebbe finito per essere troppo diverso. Le ho pensate tutte come farmi presentare qualcuno in grado di progettare un modello 3d dell'animale o comprare aringhe da pasto o, addirittura, vedere video di pescatori di aringhe. Il pasto non mi ha insegnato molto, ma è stato gustoso.


Ho anche sentito che ogni animale che ho disegnato regolarmente (come i cavalli) richiedeva particolare attenzione perchè avevo i miei modi di realizzarli. Sono tornato a studiare di nuovo la loro struttura e ho tentato di tenere le mie abitudini lontane da questo lavoro.



Raccontaci qualcosa che ti è rimasto impresso delle tue interazioni con il direttore Hitoshi Nanba e il resto dello staff.


Quando ho presentato i miei design ho allegato alcuni piccoli diagrammi per ogni animale, mostrando come gli esseri si muovano o i dettagli delle loro vite, cose che avrebbero reso più facile per gli osservatori comprendere gli animali stessi. Più tardi il direttore li ha visti e ha detto: "Sumiyoshi è un pervertito" (Cosa che io ritengo un gran complimento).


Raccontaci come ti ha fatto sentire lavorare all'anime e cosa speri di vederci.


Tutto ciò che ho fatto è stato fornire dei design di base per gli animali che sono stati usati per l'animazione. Il massimo che ho potuto fare è stato dare agli animatori qualcosa che facesse dire "voglio dare vita a questo!" è anche per questo che ho fatto di tutto per essere certo che non ci fosse nulla che non comprendessero. A ogni disegno comprendevo che sono creature molto diverse, complicate e ognuna ha i suoi schemi sulla pelliccia e diverse movenze. Molte volte mi sono detto "Dovranno animare questa roba? Sopravvivranno?" Mi è stata fatta un'altra richiesta che mi lasciò pensare: "Hai bisogno anche di questo?". Dovevo disegnare le espressioni degli animali, primi piani dettagliati, informazioni sulle movenze e ogni tipo di piccolo dettaglio. Ho avvertito chiaramente l'intensità della passione dello staff per portare queste creature alla vita. Onestamente sto aspettando per vedere il risultato definitivo.

---

Peter Fobian
Otras noticias principales

0 comentarios
¡Sé el primero en comentar!
Ordenar por: