INTERVISTA: i doppiatori Shun Horie e Kaito Ishikawa parlano di So I’m a Spider, So What?

Shun Horie e Kaito Ishikawa parlano dei loro ruoli nella serie!

Il Crunchyroll Original di prossima uscita, So I’m a Spider, So What?, si accinge a giungere su Crunchyroll nel gennaio del 2021 e, per celebrare l'evento, alcuni dei suoi doppiatori ci hanno concesso un'intervista esclusiva! Se vuoi leggere l'intervista in giapponese puoi trovarla qui.

I doppiatori Shun Horie (Kazuya Kinoshita in Rent-a-Girlfriend ed Enta Jinnouchi in Sarazanmai) e Kaito Ishikawa (Naofumi Iwatani in The Rising of the Shield Hero e Tenya Iida in My Hero Academia) ci parlano dei loro ruoli, in questa intervista, e si danno perfino dei consigli di doppiaggio a vicenda!

Puoi leggere anche l'intervista a Yuuki Aoi, la doppiatrice di "Io (Kumoko)", proprio qui.

 

Questa è la traduzione.

 


 

L'anime televisivo So I’m a Spider, So What? inizierà nel gennaio del 2021. Abbiamo intervistato il cast dei personaggi principali per un programma speciale da pubblicare poco prima del suo inizio. La nostra seconda intervista è stata fatta a Shun Horie-san, la voce di Shun, e a Kaito Ishikawa-san, il doppiatorie di Hugo! Quali vicende si dipaneranno tra Shun, col suo sempiterno senso di giustizia, e Hugo che lo vede come un nemico?

 

Quali sono state le vostre prime impressioni sulla serie?

 

Horie: l'ho letto senza un vero interesse personale. Nella maggioranza delle storie isekai, solo il personaggio protagonista si reincarna in un mondo parallelo, dunque vedere tutti i suoi compagni di classe reincarnati è stata una cosa nuova per me. La storia è divisa tra la parte relativa a Kumoko e tra quella dell'eroe ed è interessante vedere come le due vicende spesso sembra si stiano per sovrapporre, ma non lo fanno. È come leggere due belle storie in una.

 

Ishikawa: anche io ho pensato che il modo in cui la storia è divisa tra il punto di vista di Kumoko e quello dell'eroe fosse davvero creativa. È divertente pensare a quale parte della storia bisognerebbe dedicare più attenzione e in più è difficile prefigurare e immaginare cosa succederà poi. È in finale una storia che ti fa pensare di continuo a cosa accadrà poi.

 

Shun

Shun (doppiato da Shun Horie)

 

Quali sono le impressioni che avete avuto entrambi sul personaggio del signor Horie, Shun?

 

Horie: Shun è il quarto principe del regno di Analeit, sia prima che dopo la reincarnazione, aveva uno spiccato senso di giustizia che non gli permetteva di ignorare chiunque fosse debole o necessitasse aiuto. Nella sua vita precedente, comunque, non condannava subito chi bullizzava gli altri, ma provava ad affrontarli direttamente e senza pregiudizio. Questo mi ha fatto pensare che fosse davvero un bravo ragazzo che trattava tutti equamente.


Ishikawa: in realtà ho fatto il provino anch'io per Shun, dunque lo Shun interpretato da Horie mi è sembrato più delicato e gentile di quanto mi aspettassi. Ha la propensione a salvare i deboli e la forza di continuare a farlo, senza menzionare i molti amici e conoscenti che lo adorano, dunque a prima vista pare un incredibile eroe. Ma ha anche l'ingenuità e la semplicità di un ragazzo normale con un grande senso della giustizia che ottiene un grande potere.


Horie: giusto, il direttore del suono me lo ha raccontato durante il provino. Ho tentato di rappresentarlo come l'archetipo dell'eroe, forte e valoroso con un grande entusiasmo e il direttore del suono mi ha chiesto di tenere un po' basso l'elemento della "forza". Durante la registrazione del primo episodio, anche, ci sono state varie modifiche apportate col regista e il resto della crew per accertarci che Shun sembrasse il tipo d'eroe che è, né troppo forte né troppo debole.  

 

Ishikawa: non lo sapevo

 

Horie: Yeah. sì. Mi è anche stato chiesto di mostrare un po' di più la sua ammirazione per il fratello maggiore Julius. Una volta, durante la sessione di registrazione, il regista mi ha chiesto perché avessi tentato di ottenere la parte di Shun e la mia risposta è stata "Perché credo di avere la voce adatta ai personaggi con un complesso verso il fratello". (lol).

 

(tutti ridono)

 

Horie: la parte dell'eroe è altrettanto importante, ma volevano mostrare la profondità del suo amore per Julius. Per questa ragione, ho messo più enfasi nell'amore spropositato che Shun prova, specialmente la sua ammirazione per Julius.

 

Hugo

Hugo (voiced by Kaito Ishikawa)

 

E cosa mi dite del personaggio del signor Ishikawa, Hugo?

 

Ishikawa: credo che nessuno si faccia un'idea sbagliata, quando ho espresso le mie prime impressioni sono state "davvero non mi piace questo ragazzo (lol)!"

 

Horie: L'hai detto per molto tempo (lol).

 

Ishikawa: in totale contrasto con Shun, è un ragazzo molto egoista ed egocentrico. Hai davvero l'idea che sia il tipo di personaggio concepito per dare il disgusto e irritare la gente anche solo guardandolo. Come esempio specifico, mi sono assicurato che il rumore della sua masticazione fosse davvero sonora, ogni volta che mangiava qualcosa. Mi è sembrato che il regista volesse davvero che il pubblico sentisse repulsione verso di lui e che ognuno percepisse Shun come "buono" e Hugo come "cattivo". Come principe, è cresciuto nella dipendenza dai suoi rimarchevoli talenti e questo l'ha reso arrogante, facendolo sembrare, più che un mero rivale, proprio "IL cattivo ragazzo".


Horie: sembra seriamente malvagio quando lo vedo il più delle volte, ma quando lo vedo dal punto di vista di Shun, provo anche compassione per lui. Non importa quanto duramente s'impegni a diventare più forte, c'è sempre un eroe che non può superare e questo deve essere un modo molto doloroso di vivere. Inoltre, l'imparzialità e l'assenza di preconcetti di Shun fanno irritare ancora di più Shun...


Ishikawa: sì, dal punto di vista di Shun, Hugo deve essere qualcuno che merita pietà. Ma andando avanti con le parti che lo riguardano, è davvero importante che tutto il pubblico provi repulsione per lui, dunque l'ho interpretato in modo tale che nessuno possa provare affetto per lui. Per metterla in altro modo, credo sia importante non sapere troppo come funzioni e come pensi. Abbiamo già Shun come incarnazione della bontà e Kumoko per l'ottimismo. Se io lo interpretassi come un personaggio in grado di essere redento, sposterei l'equilibrio ed è chiaro che il suo rancore verso Shun si accumulerà nel corso della storia, dunque mi sto molto impegnando a mostrarlo come un personaggio malvagio.

 

Hugo

 

 

Dato che siete un veterano e una matricola entrambi della stessa agenzia, vi siete mai consultati per qualche consiglio o per qualche direttiva durante le sessioni di registrazione?


Horie: solitamente non chiedo consigli a chi è più esperto, neanche a Ishikawa-san. Tendo a sentire di dover trovare le risposte dentro di me. E tu, signor Ishikawa?


Ishikawa: io sono il contrario. se c'è qualcosa che non mi è chiaro, subito chiedo consiglio. Ho iniziato col cercare in me le risposte più e più volte, ma ai tempi sin dal mio debutto andavo a bere coi veterani dopo ogni sessione di registrazione e dicevo cose come "questa è l'espressione che cercavo. Perché non è riuscita in questo modo? Cosa ho sbagliato?"


Horie: oh, wow!


Ishikawa: ho provato molte cose diverse persino a rubare le tecniche degli esperti, nel senso che volevo conoscere esattamente come strutturassero la loro recitazione. Una volta compreso il metodo, posso provare di persona e scoprire se si sente l'impronta del maestro e la mia e se non mi piace il risultato penso a un'altra maniera. È in qualche modo come giocare a un videogioco.

 

Qualcuno degli eroi ha registrato insieme?

 

Ishikawa: sì, Horie e io abbiamo registrato insieme sin dall'inizio.

 

Horie: registriamo anche spesso con la signora Kitamura Eri che interpreta Fei. Data la situazione mondiale attuale, non possiamo registrare insieme ogni volta, ma registrare separatamente dalla signora Yuuki (Aoi), la voce di Kumoko, ha funzionato in realtà perché ci ha reso più facile immergerci nella parte del mondo che l'eroe vive.


Ishikawa: all'apparenza tenerci divisi dai doppiatori della parte di Kumoko era l'intenzione iniziale del regista sin dall'inizio.

 

Horie: non vedo l'ora di scoprire come le due parti, infine, si incroceranno.

 

Shun

 

Ci sono parti che vi interessano della parte sull'eroe?

 

Horie: sia come Shun che come spettatore, devo dire che Hugo mi interessa più di tutti. Vedere come si svilupperà il suo conflitto tra loro crea molto pathos, specialmente all'inizio della serie. Oltre a lui... penso che direi Yuri.

 

Ishikawa: Yuri fa paura!

 

Horie: lei è quella che mi pare più pericolosa. È una seguace della religione del Dio della Parola, ma è un po' esaltata. In qualche modo apprezzo il caso umano che è, comunque (lol).


Ishikawa: per quel che riguarda i tratti della personalità contrastanti, credo che anche la sorellina di Shun, Sue, sia davvero carina. Di norma è fredda e distaccata, ma è davvero molto attaccata a Shun e lo chiama "Nii-sama" ogni volta.

 

Horie: è molto cauta verso tutte le ragazze intorno a Shun. Ma come sapete sono suoi compagni di classe, dunque certe volte vorrei che smettesse di comportarsi in maniera tanto minacciosa verso di loro e che cercasse di andarci d'accordo.

 

Ishikawa: mi interessa anche molto Katia, che era un ragazzo ma si è reincarnato in una ragazza. Non vedo l'ora di scoprire cosa ne sarà del suo spirito maschile vivendo come una ragazza, cosa accadrà tra lei e Shun dato che sono spesso insieme e come Higashiyama (Nao) interpreterà i suoi pensieri e le sue emozioni.

 

Grazie davvero. Per ultima cosa, potete condividere un messaggio coi nostri fan che non vedono l'ora che inizi l'anime?

 

Ishikawa: come potete immaginare dal titolo, So I’m a Spider, So What? parla di un ragno e dei suoi sforzi estremi per cavarsela. Non vedo l'ora di scoprire come le battaglie di un piccolo ragno appariranno su schermo e spero che sia così anche per i fan. Ci sono anche molte vicende che si dipanano tra le relazioni dei personaggi della parte relativa all'eroe e spero che tutti lo guarderanno anche per questo.

 

Horie: spero che rappresenterà un nuovo genere di serie isekai che segue due linee narrative allo stesso tempo. Ogni episodio è limitato da una finestra di 30 minuti, ma la storia è tanto densa da superare questo limite e spero che tutti siano impazienti di vedere come ogni personaggio contribuirà alla ricchezza della storia.

 

 


 

Notizia originale di Kyle Cardine

Altre notizie importanti

0 Commenti
Puoi essere il primo a commentare!
Ordina per:
Hime banner

Prova il Nuovo Crunchyroll Beta

Dai un'occhiata