L'autore di "Kenshin Samurai Vagabondo" trovato in possesso di materiale perdopornografico

Shueisha annuncia la sospensione dell'arco di Hokkaido del manga

Yomiuri Shinbun riporta che la Polizia Metropolitana di Tokyo ha trovato il mangaka 47enne Nobuhiro Watsuki, noto anche in Italia per la sua opera Kenshin Samurai Vagabondo, in possesso di materiale pedopornografico e lo ha accusato di violazione della legge contro la prostituzione e la pornografia minorile.   

  

Secondo le indagini, Watsuki possedeva parecchi DVD contenenti riprese di minorenni nude nel suo ufficio a Tokyo. L'autore ha ammesso la colpa e ha detto di essere stato attratto da bambine in età da fine elementari a seconda media. La polizia ha scoperto che Watsuki aveva comprato dei DVD di bambine mentre investigava su un altro caso di pedopornografia. Successivamente ha perquisito la sua abitazione e trovato circa 100 DVD.

 

In Giappone il possesso di materiale pedopornografico è illegale da luglio 2015. Chi è trovato in possesso di fotografie o video espliciti di bambini rischia fino a un anno di reclusione e una multa di 1 milione di yen (circa €7.600).

 

L'ultimo arco della serie Kenshin Samurai Vagabondo, l'arco di Hokkaido, aveva appena debuttato lo scorso ottobre su Jump Square di Shueisha, ma l'editore ne ha annunciato la sospensione. La motivazione ufficiale è stata "Abbiamo saputo dell'accaduto e tratteremo la cosa molto sul serio. L'autore sta riflettendo su se stesso".

 

 

Fonti: Yomiuri, MainichiSankei Sports, immagine da Anime News Network.

 

Notizia originale di Mikikazu Komatsu.

Altre notizie importanti

0 Commenti
Puoi essere il primo a commentare!
Ordina per:
Hime banner

Prova il Nuovo Crunchyroll Beta

Dai un'occhiata