Nightmare before Halloween (-7): attendendo la notte dei mostri oggi parliamo delle fate

Oggi faremo una passeggiata in un mondo fatato.


Bentornati nella serie Nightmare before Halloween, anche oggi parleremo di una creatura magica e di quanto si intessa nella storia e nella cultura di disparate popolazioni. Non vi lasciate ingannare dal titolo, le fate delle leggende non sono sempre tanto carine e gentili quanto le loro controparti delle fiabe a cui siamo abituati.
 

Le fate che popolano i media odierni sono una fusione avvenuta nel tempo tra vari miti, tra cui quelli irlandesi e quelli scandinavi. La parola gaelica con cui si indicava il popolo fatato era Sidhe, un termine generico che rappresentava un'ampia varietà di creature sovrannaturali. La loro natura è effimera, secondo le leggende, e sono creature affascinanti, evanescenti, dispettose e curiose solitamente con un aspetto antropomorfo. Lo stesso termine veniva usato per descrivere l'oltretomba, un luogo al di là del velo in cui abitavano sia gli esseri fatati che ogni sorta di spirito o di anima trapassata. Nell'articolo su Halloween abbiamo già parlato di argomenti collegati al velo e all'oltretomba, vi consiglio di leggerlo se già non lo aveste fatto.
 


The Ancient Magus' Bride



A ogni modo sono creature intrise di magia, per natura, e la loro mente non è logica e lineare come lo potrebbe essere quella di un mortale. Per quanto questo aspetto bizzarro possa essere affascinante o buffo, spesso cade nel grottesco e nel terrificante. Queste creature non posseggono lo stesso senso della morale degli esseri umani e hanno priorità non intelligibili per la maggioranza di noialtri.
 

Per quanto nascondere gli oggetti a casa, aggrovigliare i capelli durante il sonno o legare i lacci delle scarpe siano scherzi perdonabili da parte loro, quando si tratta del rapimento del proprio figlio, delle maledizioni e della persecuzione la situazione si fa più paurosa. Il punto è che il piccolo popolo non ha il senso della misura e segue regole aliene per noi umani. Tornando sulla questione dei rapimenti degli infanti, sembra che alcune specie di fate non possano procreare e che debbano, per preservare la propria specie, rapire dei bambini umani per poi mutarli in loro simili.

 


WorldEnd: What do you do at the end of the world? Are you busy? Will you save us

 

Al posto dei bambini lasciano delle creature chiamate changelings che all'aspetto sembrano ai genitori il proprio figlio, ma sono in realtà dei fantocci di carne privi d'anima. Secondo altre credenze lo scambio avverrebbe perché gli infanti fatati necessitano del latte di una madre umana per crescere e sopravvivere. Alcune leggende parlando di changeling che per tutta la vita non ricordano quale sia la vera natura, mentre secondo altre storie ricordano chi sono e spariscono di punto in bianco per tornare tra gli esponenti del piccolo popolo. Lasciare delle forbici aperte accanto all'infante o coprirlo con una coperta al contrario sembra possa far desistere le fate dal rapire un bambino.
 

Questo e altri aspetti delle fate motivano l'ampio insieme di dettagli su come difendersi da loro, più che come entrarci in contatto. Certo, ogni loro specie ha delle peculiarità e sapersi difendere da tutte è un'impresa degna di un vero esperto del sovrannaturale. Io per non sbagliare porto sempre con me un piccolo pezzo di freddo ferro e sono sempre pronto a rivoltare i miei vestiti per confondere le fate, se dovesse servire. Un sacchetto di fagioli da rovesciare a terra può far guadagnare tempo, basterà chiedere alla creatura se sia in grado di contarli tutti.

 


Black Clover

 

Come detto, le creature fatate hanno sempre affascinato le persone, forse proprio per via della loro mente poco avulsa alla logica. Lo stesso William Shakespeare parla ampiamente di loro nella sua opera dal titolo Sogno d'una notte di mezza estate e ne dipinge una versione pittoresca ed evocativa. Nella sua storia il re delle fate si chiama Oberon e la sua consorte Titania, figure prese in prestito dalla mitologia medievale. Queste due regali figure compaiono, seppur con qualche differenza, nello splendido anime The Ancient Magus' Bride in cui gli esponenti del piccolo popolo non mancano di certo. Tra banshee, pixie e fauni questa serie è il tripudio di ciò che è fatato, oltre a possedere una poesia fuori dal comune.

 


The Ancient Magus' Bride

 

Secondo le tradizioni norrene esistevano due razze principali di alfar (elfi) ed erano gli svartálfar e i ljósálfar, rispettivamente elfi oscuri e elfi della luce. Malgrado non esistano testi che lo affermino direttamente gli elfi erano collegati agli Æsir, le divinità nordiche, ma non si sa di preciso a che livello. Secondo alcuni studiosi erano semplicemente creature collgate agli dei, o loro prole, mentre secondo altri erano loro stessi gli Æsir. Queste meravigliose creature magiche erano descritte come longilinee e di un aspetto splendido, ma in maniera inumana. Álfheimr è dei nove mondi della mitologia norrena quello in cui abitano i Liósálfar ed è ben meno lugubre e ctonio rispetto a quello delle loro controparti gaeliche. Secondo il mito, questo mondo è nato eoni fa dalla morte del gigantesco Ymir, dal cui sangue è nato l'oceano che sterminò i giganti primordiali. Sono certo di aver visto in qualche anime un gigante chiamato Ymir, ma magari sbaglio. La mitologia norrena è talmente tanto accattivante da avere ispirato la mente di J. R. R. Tolkien per la creazione di molti elementi di ambientazione del suo capolavoro Il signore degli anelli

 


Berserk

 

Film e videogiochi consigliati:

 

Labyrinth (Jim Henson 1986): Il re dei goblin Jareth, interpretato da David Bowie, rapisce il fratellino di  Sarah Williams, interpretata da una giovanissima Jennifer Connelly. Lei intraprenderà un pericoloso e folle viaggio per riprenderselo, prima che sia troppo tardi.

Il signore degli anelli (Peter Jackson 2001): questa trilogia che adatta l'opera omonima di J. R. R. Tolkien incorpora in sé molti esseri che l'autore ha tratto dalle leggende degli elfi e del piccolo popolo.

God of War (Sony Interactive Entertainment 2018): nell'ultimo capitolo della saga Kratos, ormai vecchio, si trova a vivere nelle terre del Nord. La mitologia norrena è mostrata splendidamente in questo fantastico gioco. Sono presenti entrambi i tipi di elfi di cui abbiamo parlato.

Folklore/Folk Soul (Sony Computer Entertainment 2007): è un gioco interamente basato sulle leggende del piccolo popolo e sui luoghi in cui i due mondi s'incontrano. Le musiche, l'estetica e la storia aiutano i giocatori a immedesimarsi nei personaggi, in un viaggio che è sia cupo che onirico.

 


The Ancient Magus' Bride

 

 

Anime consigliati:

 

The Ancient Magus' Bride (Wit Studio 2017): in questo anime sono presenti esseri fatati di varie provenienze. Non potrete fare a meno di amare i personaggi, principali e secondari, mentre si dipana la storia della adorabile Chise.

 

Black Clover (Pierrot 2017): in questa serie, tra ogni altro riferimento alla magia, troviamo Sylph che è uno spirito dell'aria che accompagna Yuno. La sua fonte d'ispirazione è palesemente il mondo fatato, le sylph appunto.

 

Berserk (GEMBA, Millepensee, Liden Films 2016): se avete lo stomaco forte avventuratevi in questa cruda storia di demoni, magia, violenaza e guerrieri. In questo terrificante mondo d'incubo, il piccolo Puck accompagna il cupo eroe donandoci un po' di luce tra tutte le tenebre della storia.

 

MAGICAL CIRCLE GURU-GURU (Production I.G 2017): l'ultima incarnazione di questa serie vi riempirà il cuore di magia e allegria.

 

WorldEnd: What do you do at the end of the world? Are you busy? Will you save us (Satelight, C2C 2017): La razza umana si è estinta per colpa delle "bestie" e solo le altre razze sono sopravvissute rifugiandosi in delle isole fluttuanti. Nella vita delle ragazze del gruppo Leprechaun, che combatton contro le bestie, fa la sua comparsa Willem Kmetsch, l'ultimo umano della Terra, risvegliato dall'ibernazione

 

Myriad Colors Phantom World (Kyoto Animation 2016): dopo l'accidentale fuga di un virus, le persone hanno iniziato a vedere tutte quelle creature che un tempo erano invisibili alla sua vista. I bambini nati dopo questo evento hanno acquisito l'abilità di interagirci e di sigillarli.

 

 

 


WorldEnd: What do you do at the end of the world? Are you busy? Will you save us

 

Articoli della serie Nightmare before Halloween:


Halloween
Vampiri
Dullahan
Yuki Onna
Succubi
Lupi mannari

 

Domani vi parlerò di un'altra strana creatura delle leggende per la serie Nightmare before Halloween. Se avete paura che le fate ve lo impediscano, mettete del sale nel foro della serratura della vostra stanza.

 

 

Fonti: Wikipedia, conoscenze personali

Altre notizie importanti

0 Commenti
Puoi essere il primo a commentare!
Ordina per: