Nightmare before Halloween (-6): attendendo la notte dei mostri oggi parliamo di kitsune

Delle creature scaltre non vedono l'ora di farsi conoscere.


 

Nessuna fata vi ha importunati durante il sonno? Bene, perché oggi vi parlerò di qualcosa di completamente diverso che affascina il Giappone da tempo immemore. Molto spesso, come abbiamo detto dei licantropi, la genesi mitica di un essere del folclore dipende dalla sua fonte di'ispirazione e da come essa è percepita dalla società che l'ha forgiata. La volpe per i giapponesi non è un semplice animale, è piuttosto una creatura mistica pregna di una grande forza spirituale.

 


 Naruto Shippuden

 

Secondo le tradizioni locali, la volpe è incredibilmente longeva e, col tempo, è in grado di acquisire alcune doti magiche. La dote forse più importante che viene loro attribuita è quella di mutare la propria forma assumendo sembianze umane, capacità che spesso usano per ingannare o perseguire i propri scopi. Malgrado la loro natura sia malandrina e ingannatrice, talvolta le storie le ritraggono come persone positive, persino mogli o amanti. Col passare degli anni, le kitsune divengono sempre più sagge e potenti e il numero delle loro code aumenta, fino a un massimo di nove. La genesi di questo mito non è certa, ma lo è il fatto che le leggende inerenti questo animale si possono ritrovare nella Cina antica, nella Corea, nell'India e persino nella Grecia. Coi giapponesi, però, la volpe ha sempre avuto un rapporto speciale di convivenza e rispetto.

 


Gingitsune: Messenger Fox of the Gods

 

Questa creatura è tradizionalmente considerata molto vicina a Inari, un kami shintoista collegato alla fertilità, al riso e all'agricoltura. I kami sono per i giapponesi delle divinità, delle emanazioni celesti e Inari ne è un esempio davvero solare, talvolta rappresentato come uomo, mentre altre come donna o in maniera androgina. Il colore sacro di questa divinità è il rosso e le decorazioni dei templi a lui dedicati sono abbinati a questa tinta. All'entrata di tali luoghi si trovano quasi sempre le statue di due volpi, una maschio e una femmina, che rappresentano la divinità stessa. Vengono spesso offerti in dono alle kitsune il sakè, il riso e cibi vari tra cui soprattutto un tipo di sushi con un involucro di tofu fritto, di cui pare siano particolarmente ghiotte. In cambio di ciò, i fedeli sperano che queste creature intercedano presso Inari per fargli ottenere ottimi raccolti o più genericamente la fortuna. Un tempo i templi consacrati a questo kami erano addirittura la dimora di volpi vere.

 


 The God of High School

 

Benché le kitsune siano degli yokai, non sono creature magiche sin dalla loro nascita, ma lo sono potenzialmente. Ogni volpe vivendo abbastanza e accumulando saggezza, può divenire questo tipo di yokai. Ci sono molti tipi, ovviamente, di kitsune nelle tradizioni giapponesi di cui però quelle fondamentali sono due: le zenko, ovvero quelle positive dedite a Inari, e le yako, le volpi infingarde di campo. A dispetto di ciò la caratteristica della kitsune è il numero non comune di code. Servono più di cento anni per generare la nona coda e solitamente tale evento si accompagna a un cambiamento nel manto dell'animale che muta in bianco o color oro. Una volta trascese a l rango di kyūbi no kitsune, volpe a nove code, ottengono una comprensione profonda del mondo e degli avvenimenti, oltre a una saggezza smisurata.

 


Kiitaro's yokai picture diary



Tra i poteri che acquistano, non prima dei cinquant'anni di vita, c'è quella di assumere sembianze umane. Talvolta prendono l'aspetto di persone vecchie, ma non è strano pensare che preferiscano le sembianze di giovani e bellissime donne. Esiste un tipo di lineamento del volto descritto dalla lingua giapponese col nome di kitsune-gao, che significa faccia da volpe, che ricorda i tratti somatici di questi animali ed è considerato particolarmente attraente. Anche in forma umana, comunque, non possono eliminare la coda e questo è uno dei metodi per smascherare il loro travestimento. Inoltre sono terrorizzate dai cani, a prescindere dai loro poteri magici. In effetti, parlando di poteri, questi yokai sono in grado di possedere le persone, di entrare nei loro sogni o celarsi alla loro vista. Le kitsune sono anche maestre delle illusioni e degli inganni. Ma quando arrivano allo scontro possono scagliare fiamme o saette sia dalla bocca che dalle code. Alcuni tipi di kitsune sembra siano in grado di alterare tempo e spazio o di instillare la follia nelle persone.

 


  The God of High School


Ricordate quando ho citato lo scrittore Lafcadio Hearn, parlande delle yuki onna? Questo studioso che compare anche nella serie Meiji Tokyo Renka ha scritto anche sulle kitsune e su come possiedano le persone, entrando in loro attraverso un unghia o il petto.

Le kitsune sono quasi sempre rappresentate accanto a delle sfere luminose o incandescenti chiamate hoshi no tama. Si tratta di gioielli magici che, in forma di volpe, trasportano nella propria bocca o sulla coda.

Sono comunque orgogliose e vendicative e in più storie finiscono per dare una lezione a qualche samurai troppo zelante o a qualche mercate troppo avido. Spesso le kitsune usano la loro magia per aiutare coloro che hanno mostrato loro affetto o che hanno fatto loro dei favori. Sono incredibilmente legate alla parola data e faranno di tutto per mantenerla, ma se ci si aspetta un premio materiale presto si verrà a scoprire che quello che apparentemente pareva un tesoro inestimabile è in realtà della paccottiglia. Ciò che offre una kitsune non è materiale, ma saggezza, conoscenza e protezione. Però va ricordato che sono pur sempre volpi e come tali sono ben lontane dalla morale umana. Difficilmente resisterà alla tentazione di sgraffignare qualcosa per poi portarla a casa, creando non pochi guai a dei possibili coinquilini umani.

 


KONOHANA KITAN

 

Io vi direi pure come tentare di proteggervi dalle kizune, ma seriamente se doveste fare qualcosa di male a una kitsune, qualche brutto scherzo ve lo meritereste. Scusate, sono di parte perché la nostra Hime appartiene a questa stirpe di yokai. Lei è la nostra mascotte... volevo dire testimonial (questa me la farà pagare) e se non la conoscete vorrei farvi leggere una vecchia intervista che le è stata fatta tempo fa per il suo compleanno.

 

 

Serie consigliate:

 

Gingitsune: Messenger Fox of the Gods: Saeki Makoto vive nel santuario di famiglia ed è in grado di vedere una volpe antropomorfa argentata che vive da secoli nel luogo.

 

KONOHANA KITAN: nelle acque termali mostrate in questa serie lavorano delle dolcissime kitsune.

 

Naruto Shippuden: il protagonista della serie ha un fortissimo legame con una volpe a nove code.

 

 

 

 

 

 

Articoli della serie Nightmare before Halloween:


Halloween
Vampiri
Dullahan
Yuki Onna
Succubi
Lupi mannari
Fate

 

Domani vi parlerò di un'altra strana creatura delle leggende per la serie Nightmare before Halloween. Lasciate del tofu fritto in dono alle kitsune e domani ci rivedremo per parlare di un'altra creatura.

 

 

Fonti: Wikipedia, conoscenze personali

Altre notizie importanti

0 Commenti
Puoi essere il primo a commentare!
Ordina per: