Nightmare before Halloween (-1): attendendo la notte dei mostri oggi parliamo delle streghe

Oggi è la notte delle streghe!

Ci siamo, è finalmente arrivato il 31 ottobre. Ci siamo a lungo preparati, parlando di molti lugubri argomenti, proprio per questo momento. Ma prima di congedarvi, c'è ancora qualcosa di cui vorrei parlarvi. Esistono delle donne, nella leggenda, che riescono ad appropriarsi di poteri magici trascendendo la loro condizione di semplici umane. Sto parlando delle streghe. La storia della stregoneria è assai ardua da tracciare, ma si commette un errore pensando che sia un parto delle superstizioni medievali. Pensate che persino nel codice di Hammurabi viene fatta menzione alle streghe e il regno del re babilonese da cui prende il nome ha dominato fino al 1750  avanti Cristo. Sembra che le streghe abbiano una carriera davvero lunga e che per tutto questo tempo o quasi siano state temute, scacciate e talvolta perseguitate.

 

 

In epoca classica compaiono spesso nei processi penali, spesso conclusi con una condanna a morte a loro carico. D'altronde, sia la Roma antica che ancor prima la Grecia pullulavano di esseri mitologici assimilabili alle streghe come le empuse, le stryx e le lamie. Di certo questi esseri leggendari non avevano tutti la stessa origine, in tutte le società, e il diavolo non è stato la causa del loro prodigiosi poteri finché non è divenuto egli stesso l'incarnazione del male e della sventura. Però un punto comune a quasi tutte le leggende antiche è l'intrinseca malvagità delle streghe. Non che siano sempre assassine, ma il loro ruolo le porta solitamente a mettere a rischio il benessere degli uomini attraverso l'uso di vari incantesimi per ottenere qualcosa per loro prezioso.

 


 GeGeGe no Kitaro

 

Per molto tempo, dunque, le streghe si sono aggirate per la storia e per il mondo entrando a far parte del folclore locale di ogni luogo in cui siano giunte. Nel medioevo europeo hanno trovato il periodo di maggiore fama, per loro sfortuna. Si adattavano perfettamente a essere associate al demonio e le si riteneva persino sue concubine. Divennero così tanto famigerate da portare alla creazione della demonologia, la disciplina che studiava le manifestazioni del demonio. Sono però rimaste in una sorta di tranquillità fino la primo processo inquisitorio nel 1258, ma per il primo rogo sono passati altri 17 anni. Per circa un secolo a partire dalla metà del 1400, furono inquisite molte streghe, ma la maggioranza di loro erano solo persone scomode o anticonvenzionali. Era un modo attraverso cui la Chiesa ha imposto il suo dominio marchiandolo a fuoco negli animi dei popolani, chiunque poteva essere accusato di stregoneria e allora era molto improbabile essere giudicati innocenti.

 


Berserk

 

Da quando fu scritto, il Malleus maleficarum fu il compendio usato dagli inquisitori per stanare, catturare, giudicare e punire le streghe. Grazie ai verbali dei processi inquisitori è possibile avere una misura della cruenza di quell'ufficio in un periodo in cui una confessione estorta con la tortura era qualcosa di accettabile.

 


Magical Girl Raising Project

 

Le streghe si sono dunque riunite, nascoste e organizzate per scampare alla follia della caccia e per tramandare il loro sapere. Si parla di una società con una sua gerarchia, con ruoli e gradi che si è mossa tra le ombre per non finire smembrata. Come detto, le streghe di questo periodo hanno molto a che fare con la figura di Satana e con lui hanno un rapporto speciale, tanto da renderlo parte del loro credo e dei loro riti, come per esempio il sabba. Come testimonia la storia di Isabella e Tarsia Malipiero, la situazione non era migliorata nel 1600. Isabella e la figlia Tarsia, detta Laura, erano due streghe di origine greca che per sopravvere a una storia di soprusi avevano usato la stregoneria come fonte di sostentamento. Quando furono inquisite riuscirono a farla franca e Laura, che continuò imperterrita a praticare il suo mestiere, sopravvisse seppur giudicata colpevole e incarcerata a tre processi inquisitori. Morì poi battendo la testa durante un fuga, mentre cercava di eludere un nuovo arresto.

Circa un secolo dopo si tenne la famosa caccia alle streghe di Salem, in nord America. Anche lì, l'isteria ha preso il sopravvento trasformando in streghe, nelle fantasie dei popolani, varie ragazze e donne innocenti portando a un eccidio ingiustificabile.

 


Flying Witch



Per fortuna, nel 1800 è iniziata una rivalutazione della figura della strega che non è stata più vista come solo e necessariamente la concubina del demonio, bensì la detentrice di una antica saggezza donatale per eseguire prodigi. Ma fu nel 1899 con il libro Aradia, o il Vangelo delle Streghe scritto da Charles Godfrey Leland che la strega divenne addirittura una figura fiabesca, oltre che saggia. Lui descrisse il folclore e le storie collegate alle "stregarie", ovvero le pratiche magiche italiane giuntegli da tale Maddalena, un'iniziata. Secondo il suo testo, sin troppo romanzato e poco affidabile secondo gli altri studiosi, Diana lasciò discendere sua figlia Aradia sulla terra per insegnare la stregoneria agli umani. Malgrado al suo tempo non ebbe un gran successo, a partire dagli anni cinquanta questo libro divenne la base per la cultura Wicca gardneriana che nel corso del tempo ha ottenuto molte proseliti e la cui società è ancora oggi attiva. Gli studiosi si dividono tra quelli che ritengono il libro una sciocchezza e una millantazione di fonti e quelli che credono nella veridicità delle fonti da cui è tratto. Al momento la grossa separazione tra credenti vede da una parte la Wicca e dall'altra la stregoneria tradizionale, comunque una ricostruzione neopagana.

 

 

 

Le streghe oggi, nella cultura popolare, sono divise nella medesima maniera con le megere simili a quelle del film "La casa" da una parte e quelle simili alle maghe di American Horror Story Coven dall'altra, due percorsi paralleli che sembrano rincorrere col loro dualismo miti degli esseri sovrannaturali.


 

 


 Izetta: The Last Witch

 

Film consigliati:

Le streghe di Eastwick (George Miller 1987): in questo film viene rappresentato con ironia il rapporto tra il diavolo e delle moderne streghe del New England.

La casa (Sam Raimi 1981): benché non si parli di vere streghe, le urlanti megere presenti nel film ricordano da molto vicino le creature sovrannaturali greche e romane da cui il mito si è generato.

Suspiria (Dario Argento 1977): in questo film una congrega di adoratrici del male si cela proprio laddove nessuno potrebbe sospettarlo.

The Blair Witch Project - Il mistero della strega di Blair (Daniel Myrick, Eduardo Sánchez 1999): questo film ha fatto storia, è ripreso come se i macabri eventi accaduti ai protagonisti fossero realtà. Questa strega è delle più ferali, quelle temute nel medioevo.

 

Serie consigliate:

Magical Girl Raising Project: se sono le streghe che cerchi qui ne troverai eccome.

Flying Witch: la strega Kowata Makoto per ora sa solo volare sulla sua scopa. Segui le sue avventure.

Berserk: in questa cruenta serie si vede molto bene la persecuzione che le streghe hanno ricevuto da parte delle istituzioni e dal popolo.

 

Articoli della serie Nightmare before Halloween:


Halloween
Vampiri
Dullahan
Yuki Onna
Succubi
Lupi mannari
Fate
Kitsune
Fantasmi
Tsukumogami
Diavoli
Zombi

 



 Re:ZERO -Starting Life in Another World-

 

 

A quanto pare abbiamo finito di parlare delle mistiche creature che popolano le notti di Nightmare before Halloween. Stanotte accendete le zucche e preparatevi al brivido. Spero che abbiate gradito questi articoli e che siate stati contagiati, seppur in piccola parte, dalla mia passione per questi sinistri e incantevoli argomenti.

 


 

 

Altre notizie importanti

0 Commenti
Puoi essere il primo a commentare!
Ordina per: