Gundam: il manga Iron-Blooded Orphans Gekkō finirà a marzo

Il volume finale dello spinoff di Iron-Blooded Orphans finirà il 26 aprile.

 

Il numero di aprile della rivista Gundam Ace della Kadokawa ha reso noto che i manga Iron-Blooded Orphans Gekkō (Scrittore Hajime Kamoshida e artisti Dango and Hirosuke Terama) e Mobile Suit Gundam: Char's Counterattack Beltorchika's Children (Uroaki Sabishi) si concluderanno nel prossimo numero, il 26 marzo. Questo numero conterrà l'epilogo di Mobile Suit Gundam: Tekketsu no Orphans Gekkō.

La quarta ed ultima raccolta di Mobile Suit Gundam: Tekketsu no Orphans Gekkō sarà venduta il 26 aprile, mentre il settimo ed ultimo numero di Mobile Suit Gundam: Char's Counterattack Beltorchika's Children sarà venduto questa estate.

Tekketsu no Orphans Gekkō è stato lanciato in Gundam Ace nell'aprile 2016 ed ha ricevuto una seconda stagione lo scorso giugno. La Kadokawa ha pubblicato il terzo volume del manga lo scorso ottobre.

L'originale manga Mobile Suit Gundam: Iron-Blooded Orphans, di Kazuma Isobe, è l'adattamento dell'omonimo anime e l'Anime Consortium Japan (ACJ) descrive così la serie:

 

Ci fu un grande conflitto chiamato "Calamity War." All'incirca sono passati 300 anni dalla fine di questa guerra.

la Sfera Terrestre ha perso la sua precedente struttura di governo e un nuovo mondo è stato creato sotto il nuovo sistema di governo. Malgrado una pace temporanea sia stata raggiunta i semi di un nuovo conflitto sono stati piantati nella Sfera di Marte, lontano dalla Terra.

Il nostro eroe, un ragazzo chiamato Mikazuki Augus, appartiene ad una compagnia di sicurezza privata chiamata Chryse Guard Security (CGS). La compagnia accetta la missione di scortare Kudelia Aina Bernstein, una ragazza che cerca di liberare la città marziana di Chryse dal dominio di una delle maggiori autorità terrestri. Comunque l'organizzazione militare Gjallarhorn attacca la CGS nel tentativo di mordere la ribellione nel nascere. La Chryse Guard Security inizia un'evacuazione, usando Mikazuki e gli altri ragazzi come diversivo.

Orga Itsuka, il capo dei ragazzi, decide di cogliere questa opportunità per iniziare una rivolta e lanciare un colpo di stato contro gli adulti che li hanno oppressi. Lui affida a Mikazuki il compito di respingere Gjallarhorn e lo fa usando il Gundam Barbatos, un mezzo dell'era della Calamity War che è stato usato dalla CGS come fonte di energia.

 

Il manga ha esordito su Gundam Ace nell'ottobre 2015 e la Kadokawa ha pubblicato il secondo volume lo scorso ottobre.

La prima stagione dell'anime televisivo ha avuto inizio nel 2015 e la seconda nel 2016. Daisuki, Gundam.info e Hulu hanno trasmesso la prima stagione in contemporanea con l'uscita, così come ha fatto Crunchyroll con entrambe le stagioni sottotitolate in inglese.

Mobile Suit Gundam: Char's Counterattack Beltorchika's Children è basato sul romanzo omonimo di Yoshiyuki Tomino. La storia offre un punto di vista alternativo sugli eventi che componevano il nucleo della storia dell'anime Mobile Suit Gundam: Char's Counterattack (Tomino - 1988). In entrambe le storie Amuro Ray e Char Aznable finiscono per scontrarsi nel finale.

Comunque romanzo e film hanno significative differenze, ad esempio Amuro e Char pilotano le Mobile Suits Hi-Nu Gundam and Nightingale al posto dei Nu Gundam e Sazabi del film. Yutaka Izubuchi ha creato il design dei mezzi sia del libro che del film.

Il primo numero del manga risale al 2014 e la Kadokawa ha pubblicato il sesto volume lunedì.

Il manga ha raggiunto le 500.000 copie stampate.

Outras notícias principais

0 comentários
Sê a primeira pessoa a comentar!
Ordenar por: